Intervista del 4 maggio 2011

Salve! Come stai Johan?

Bene, grazie!

Hai creato una linea di prodotti da giardino per Röshults. Come ha avuto inizio questo progetto?

Ci è stato chiesto di disegnare una serie di barbecue con un’estetica nuova. Secondo il nostro punto di vista, la maggior parte dei grill sul mercato parlano una lingua che non corrisponde bene all’architettura del vivere contemporaneo. Abbiamo tratto l’ispirazione dall’eleganza e semplicità nell’architettura moderna.

La linea di mobili da giardino creata da Broberg & Ridderstråle per Röshults

Quali sono state le difficoltà maggiori durante il processo?

La cosa più difficile è stata interpretare i consigli e le raccomandazioni delle persone a cui era stato chiesto come dovrebbe essere il loro grill. Le idee e richieste erano davvero tante! Quello che abbiamo fatto è stato rifinire e semplificare i nostri grill per soddisfare le esigenze di un po’ tutti gli amanti del barbecue.

Qual è la tua specialità che prepari nel barbecue?

In genere cose semplici, ma dipende dal momento. La cosa bella del barbecue è che si può preparare un piatto semplice e veloce con carne, pesce o verdure oppure qualcosa di più elaborato e raffinato, ma il risultato è sempre squisito.

La serie di tavoli Tati disegnati per Asplund

Avete studiato entrambi presso l’Università d’Arte, Artigianato e Design di Konstfack, Stoccolma. È stata una decisione ovvia iniziare a collaborare?

Sì. Abbiamo iniziato a lavorare insieme al primo anno di studi, a progetti diversi, e la nostra collaborazione è andata avanti e ha avuto successo.

Come lavora il duo di designer Broberg & Ridderstråle? Progettate tutto insieme o ciascuno di voi è specializzato in certe aree?

Facciamo la maggior parte del lavoro insieme. Troviamo che condividere le idee e intuizioni sia un buon metodo per ottenere i risultati migliori.

I vasi per fiori e piante ABC creati per Nola

Come descrivereste la vostra estetica del design? Potete dire di avere uno stile riconoscibile nei vostri lavori?

In poche parole la potremmo descrivere come semplicità mista all’attenzione ai particolari e con un tocco di bizzarro. Direi che tutto ciò è visibile nei nostri lavori.

Quali sono i vostri hobby?

Il nostro lavoro è diventato il nostro hobby.

Quali sono i vostri designer e architetti preferiti?

Richard Gluckman, John Pawson, Rick Joy, Vincent Van Duysen, Achille Castiglioni, Antonio Citterio... e molti altri.

Quale sarebbe il vostro progetto da sogno e perché?

È una domanda difficile. Ogni nuovo progetto è potenzialmente un progetto da sogno.

I portariviste e portalegna Triumf disegnati per Klong

Avete creato per Muuto la lampada a sospensione Plugged, disponibile anche su Finnish Design Shop. Parlaci brevemente di questo progetto.

La lampada Plugged gioca con gli elementi che le altre lampade cercano di nascondere. Plugged enfatizza come la lampada è ”venuta alla luce”, assumendo carattere e differenziandosi dalle altre. Lo spazio tra il paraluce e il soffitto è messo in evidenza dal disegno che realizza il cavo in tessuto – la posizione laterale della spina dà alla lampada un aspetto dinamico e dà vita ad un elemento altrimenti statico. Il diffusore concavo dona anch’esso freschezza e una sensazione di infinito quando si guarda alla lampada.

A quali progetti state lavorando al momento?

Lampade, sedie e tavoli per l’uso privato e pubblico.

La serie Wimbledon creata per Nola

Infine, qual è la cosa migliore da fare durante l’estate 2011?

Rilassarsi, grigliare e divertirsi. Dovunque vi troviate.

Testo: Mikko Vaija

Traduzione: Daniela Chiucchiù