Tavolo 606, nero

In magazzino
Viene spedito il giorno lavorativo successivo


AU$362.00260,00 €260,00 €£246.00$256.00260,00 €$256.00¥ 28,510SG$ 347.00240,00 €260,00 €260,00 €CHF 257.00$256.00C$341.00210,00 €260,00 €260,00 €260,00 €260,00 €260,00 €260,00 €260,00 €260,00 €


Spedizione

Descrizione

Il tavolo 606 di Artek è stato disegnato da Alvar Aalto nel 1932 e può essere utilizzato come tavolo o come sgabello impilabile. Alvar Aalto disegnò originariamente il tavolo per il sanatorio di Paimio e questo venne utilizzato come sgabello per cambiare le scarpe. Grazie alla forma a mezzaluna, è facile abbinare il tavolo 606 ad un divano, poltrona o letto.

Produttore:
Artek
Design:
Aino Aalto
Colore:
Nero
Altezza:
45 cm
Diametro:
Piano del tavolo 40 cm, base 50 cm
Materiale struttura:
Tubolare di acciaio verniciato
Materiale parti principali:
Impiallacciato di betulla verniciato

Designer

Aino Aalto

Aino Aalto

Aino Aalto (1894-1949) è una nota designer e architetto finlandese, la moglie del celebre Alvar Aalto. Come il marito, anche Aino Aalto studiò architettura presso l’Istituto di Tecnologia di Helsinki. Nel 1923 andò a lavorare presso lo studio Gunnar A. Wahlroos di Jyväskylä e l’anno successivo iniziò a lavorare presso l’ufficio di Alvar Aalto. Questo segnò l’inizio di una lunga e fruttuosa collaborazione tra i due. 

Nel 1935 Aino Aalto, Alvar Aalto, Maire Gullichsen e Nils-Gustav Hahl fondarono la Artek, una azienda di mobili e illuminazione famosa a livello mondiale. Aino ebbe un ruolo importante nella compagnia e ne fu Managing Director dal 1941 al 1949. Durante la sua brillante carriera, Aino Aalto fu designer di mobili e d'interni, architetto e fotografa, ma è soprattutto per i suoi design su vetro che è divenuta famosa.

Il suo design più conosciuto è la collezione di bicchieri che porta il suo stesso nome, creata nel 1932 originariamente con il nome di Bölgeblick, cerchi d’acqua in svedese. La collezione di bicchieri Aino Aalto fu disegnata per un concorso organizzato con lo scopo di produrre bicchieri da acqua che fossero adatti per la produzione di massa. Aino Aalto, che in questa gara battè anche il marito, si era ispirata ai cerchi che si creano quando si lancia un sasso nell'acqua. Il suo design ebbe una risonanza internazionale immediata e vinse la Medaglia d’Oro alla Triennale di Milano del 1936. In produzione sin dal 1932, i bicchieri Aino Aalto sono l’ideale sia per la tavola di tutti i giorni che per le occasioni di festa. Il loro design semplice è ciò che li rende un classico senza tempo – perfetti per la tavola ancora oggi così come lo erano nel 1932.

Guarda tutti i prodotti