Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo
Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo
Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo
Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo
Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo
Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo
Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo
Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo
Vitra Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo

Tavolo Eames LTR Occasional, bianco - cromo

Vitra

274.50€ 305.00€

Vitra
Tavolo Eames LTR Occasional
274.50€ 305.00€



Descrizione

Il tavolo Eames LTR Occasional di Vitra è un tavolino elegante e versatile disegnato da Charles e Ray Eames nel 1950. L’abbreviazione LTR deriva dalle parole Low Table Rod Base, che descrivono l’altezza del tavolo e la struttura metallica delle gambe. Il tavolo Eames LTR Occasional è perfetto ad esempio come tavolo d’appoggio o come comodino e appare al meglio sia da solo che in gruppo. Gli stessi Charles e Ray Eames utilizzarono i tavoli LTR nella loro casa, per vari tipi di usi, e i tavoli sono ancora oggi esposti nella famosa Eames House.

Colore
Bianco, cromo
Larghezza
39,2 cm
Profondità
33,5 cm
Altezza
25 cm
Materiale piano del tavolo
Legno multistrato, laminato
Materiale struttura
Acciaio cromato

Charles & Ray Eames

Ray e Charles Eames sono una coppia di designer americani il cui nome è noto a chiunque sia interessato nel design moderno. Charles Eames nacque nel 1907 a St. Louis, Missouri. Egli studiò architettura presso l’Università di Washington e, invitato dall’architetto finlandese Eliel Saarinen, continuò gli studi alla Cranbrook Academy of Arts, Michigan, nel 1940. Lì incontrò Eero Saarinen, con cui partecipò alla competizione ”Organic Design in Home Furnishing”, organizzata dal MoMA di New York. Eames e Saarinen vincerò la gara utilizzando la tecnica del compensato curvato originariamente sviluppata da Alvar Aalto. A Cranbrook Charles Eames conobbe la futura moglie Ray e la coppia si sposò nel 1941.

Ray Eames (cognome da nubile Kaiser) era un’artista e fotografa nata nel 1912 a Sacramento, California. Ray fu in grado di crearsi una carriera importante come designer di mobili a partire dal 1941, quando iniziò a creare mobili in compensato curvato con Charles Eames. Nel 1946 I coniugi Eames misero in mostra i propri lavori al MoMA, e nel 1948 Herman Miller iniziò a produrre i loro design. Nel 1949 la mamosa Eames House fu costruita in California – oltre ad essere una casa, la Eames House era anche uno spazio per le mostre di molti designer illustri dell’epoca. Negli anni ’50 i coniugi Eames iniziarono a concentrarsi di più sulla fotografia e sul cinema.

Durante la loro carriera Charles e Ray Eames furono premiati con molti prestigiosi premi di design, come il British Royal Gold Medal e il Twenty-five Year Award dell’American Institute of Architects, e nel 1985 l’Industrial Designers Society of America conferì ai coniugi il riconoscimento ”The Most Influential Designer of the 20th Century". Charles Eames continuò la sua carriera fino alla morte, avvenuta nel 1978, e Ray venne a mancare nel 1988, dieci anni dopo Charles.

I design di Ray e Charles Eames, come l’iconica Lounge Chair, diverse versioni della Plastic Chair e l’appendiabiti Hang it all coat, sono sempre stati una parte essenziale della produzione di Vitra. L’influenza dei coniugi Eames su Vitra è molto più che i soli mobili - anche oggi la loro filosofia del design influenza i valori, il modo di agire e gli obiettivi di Vitra.

Guarda tutti i prodotti

5 1

5
4
3
2
1

Sulla base di 1 recensioni

  • S

    Nakkila, Finland

    5

    Todellinen helmi! Lepotuolin vieressä tyylikäs, käytännöllinen pikkupöytä.

    89 giorni fa

Eccellente

Il Product Sustainability Framework, il nostro modello di design sostenibile, ti aiuta a trovare i prodotti più sostenibili della nostra selezione. Leggi di seguito i criteri di sostenibilità rispettati da questo prodotto.

  • Pari opportunità per tutto il personale
  • Impegno per il Patto mondiale delle Nazioni Unite, parità retributiva per tutto il personale
  • Definizione e comunicazione dei requisiti di responsabilità aziendale ai fornitori
  • Impegno sistematico per migliorare l’inclusione e il benessere sul luogo di lavoro
  • Catena di fornitura trasparente
  • Controllo del rispetto del codice di condotta da parte dei fornitori
  • Controllo del rispetto dei Principi guida dell'ONU su imprese e diritti umani nella catena di fornitura
  • Verifica e certificazione dei fornitori diretti
  • Iniziative per il coinvolgimento della comunità nella catena di fornitura
  • Gestione sostenibile dell’acqua nel processo di produzione
  • Nessun incenerimento o smaltimento degli articoli restituiti
  • Materiali prodotti senza sfruttare specie a rischio
  • Produzione senza emissioni dirette o rifiuti ambientali (gas serra esclusi)
  • Produzione e ricerca dei materiali nel rispetto della biodiversità, dei diritti degli animali e degli ecosistemi naturali
  • Imballaggio ecologico basato sull’uso efficiente dei materiali
  • Nessun uso di sostanze chimiche potenzialmente dannose nel processo di produzione aziendale
  • Valutazione e monitoraggio della sostenibilità nel processo di produzione dei fornitori
  • Impatto positivo sulla natura tramite iniziative di rigenerazione degli ecosistemi naturali
  • Individuazione delle emissioni dirette di gas serra dell’azienda e impegno alla riduzione
  • Individuazione dell’impatto di carbonio e impegno alla riduzione
  • Istruzioni per un uso del prodotto sostenibile e a basso consumo energetico
  • Contributo a iniziative per il clima oltre agli impegni diretti del marchio
  • Produzione e operazioni aziendali alimentate al 100% da energia rinnovabile
  • Riduzione o compensazione delle emissioni di carbonio nei trasporti
  • Calcolo dell’impronta di carbonio del prodotto e definizione di obiettivi per la sua riduzione
  • Neutralità o negatività carbonica dei prodotti
  • Selezione di materiali sostenibili e duraturi
  • Nessun uso di sostanze dannose o pericolose
  • Materie prime ricavate e lavorate in modog sostenibile
  • Materiali adatti alla circolarità: monomateriali, finiture riciclabili, contenuti rinnovabili o riciclati, ecc.
  • Materiali ecologici: naturali, biodegradabili, riciclabili o riciclati
  • Materiali eccezionali in termini di innovazione, responsabilità, sostenibilità e circolarità: produzione o fornitura a livello locale, contenuti riciclati al 100%, certificazione C2C, ecc.
  • Alto livello qualitativo ed estetico per favorire l’uso a lungo termine del prodotto
  • Design di prodotti e selezione di materiali durevoli e di alto livello tecnico
  • Design mirato a garantire qualità per tutta la vita
  • Design e supporto per la manutenzione, la riparazione e il perfezionamento del prodotto
  • Soluzioni innovative di design circolare: sistema di servizi circolari, piattaforma di rivendita, rilavorazione, raccolta dei prodotti usati, ecc.

Scopri di più sul Product Sustainability Framework, il nostro modello di sostenibilità dei prodotti.